I pagamenti della Pubblica Amministrazione, tenuto conto del quadro normativo, delineano le attività che le pubbliche amministrazioni ed i gestori di pubblici servizi devono mettere in atto per consentire l´esecuzione di pagamenti utilizzando strumenti elettronici, con specifici codici di pagamento necessari per la riconciliazione e il riversamento delle somme raccolte presso il conto di Tesoreria. L´opportunità offerta, attraverso l´uso delle nuove tecnologie, serve a facilitare il rapporto con i cittadini e le imprese. Il quadro di riferimento è dato dal Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82 e s.m., del “Codice dell´Amministrazione Digitale” (CAD) e dalla Legge 17 dicembre 2012, n. 221 ha introdotto l´obbligo per le pubbliche amministrazioni di accettare i pagamenti con l´uso delle nuove tecnologie. Sono tenute ad accettare i pagamenti elettronici tutte le pubbliche amministrazioni, nonché le società interamente partecipate da enti pubblici o con prevalente capitale pubblico compreso i gestori di pubblici servizi.